STAND-BY per elaborazione

Abbiamo visto in un precedente articolo che, per imparare bisogna in qualche modo dimenticare…. Con questo articolo vorremmo sviscerare meglio questo, se vogliamo “inatteso”, sistema di apprendimento. Bisogna pensare che il nostro cervello, quando nasciamo, inizia ad elaborare input provenienti dal mondo esterno. Questi input sono di molti tipi, matematici, …

Preparazione mentale? – Ecco un buon punto di partenza!

Come abbiamo visto nel precedente articolo, sarebbe molto utile intraprendere un percorso di preparazione mentale per chi pratica pattinaggio su ghiaccio, almeno per i pattinatori professionisti. Se si sceglie di farlo, è bene affidarsi ad uno psicologo dello sport esperto e, se si seguono le indicazioni, ben presto ci si …

Campioni si nasce, o si diventa con un buon allenatore?

Si nasce dotati, predisposti, questo sicuramente, ma diventare un campione è molto di più. Bisogna infatti sommare alla predisposizione verso una qualsiasi attività, altre qualità che bisogna imparare con il tempo e possibilmente con l’aiuto di persone disposte ad aiutarci. Le doti fisiche , psichiche, ecc.. sono certamente determinate da …

Più pazienza… meno ansie !

Il pattinaggio artistico di figura è certamente uno degli sport più impegnativi in quanto richiede numerose qualità sia fisiche che psicologiche, che spaziano dall’equilibrio e controllo motorio al coraggio e alla dedizione. E, oltre a coraggio, equilibrio, dedizione, controllo motorio, perseveranza richiede una virtù indispensabile per questo sport : la …

ESERCIZIO vs PAURA

Come spiegato nel precedente articolo “La paura amica o nemica del pattinatore” , la paura è la reazione naturale di ogni essere umano di fronte a una minaccia vera o percepita. Una volta compreso che, se vogliamo ottenere risultati stabili e duraturi, dobbiamo affrontare le nostre paure e non eluderle …

La “paura” amica o nemica del pattinatore? -1

La paura è definita come un’emozione primaria, comune sia al genere umano sia al genere animale. Si potrebbe definire cosi : “Emozione primaria di difesa, provocata da una situazione di pericolo che può essere reale, anticipata dalla previsione, evocata dal ricordo o prodotta dalla fantasia”. Occhi sbarrati, tensione dei muscoli, …